Homepage I nostri Forum POLIPOSI NASALE

Sai che cos'è la poliposi nasale?


La rinosinusite cronica (CRS), è una malattia infiammatoria cronica della mucosa del naso e dei seni paranasali che si verifica in oltre il 10% degli adulti in Europa e negli Stati Uniti e rappresenta un notevole onere economico e sanitario globale. I sintomi più comuni includono dolore o pressione facciale, secrezione nasale, congestione e iposmia o anosmia. I pazienti con CRS non infrequentemente possono anche avere altre malattie infiammatorie delle vie aeree concomitanti come l'asma bronchiale, la rinite allergica o la dermatite atopica.

La CRS viene classificata in base alla presenza o meno di polipi nasali evidenziabili nel corso di una visita otorinolaringoiatrica con endoscopia nasale. Le forme di CRS senza polipi nasali (CRSsNP) e quelle con polipi nasali (CRSwNP) hanno distinti sintomi, reperti radiologici, strategie terapeutiche, rischi di recidiva post-trattamento, e frequenza di associazione con l’asma come comorbidità. Inoltre, entrambe le tipologie di rinosinusite cronica sono caratterizzate da una importante infiammazione locale, che solitamente coinvolge alcune specifiche cellule del sistema immunitario (in particolare gli eosinofili, che possono anche essere riscontrati in numero elevato agli esami ematici). La tipologia e l’intensità del coinvolgimento infiammatorio determina ed influenza la gravità della malattia, la presenza di comorbidità (es: asma, specialmente nelle sue forme più gravi), la prognosi e la risposta al trattamento.

La CRS è una malattia invalidante ed associata ad un significativo deterioramento della qualità della vita, paragonabile a quello indotto da molte altre malattie croniche. Nella CRS, una ridotta qualità della vita ha anche effetti economici significativi sulle risorse sanitarie nonché in termini di assenteismo o presentismo sul lavoro. In effetti, si stima che la CRS porti ad una perdita di produttività media di 10.000 $ all'anno per paziente. Tutti gli effetti deleteri indotti dalla malattia sono maggiormente accentuati nei pazienti con CRS non controllata nonostante strategie terapeutiche mediche (lavaggi nasali con soluzioni saline, cortisonici spray nasali, eventualmente anche cortisonici per via sistemica anche se dovrebbero essere utilizzati con molta parsimonia e solo in caso di assoluta necessità per prevenire il rischio di effetti avversi anche potenzialmente gravi…) e/o chirurgiche adeguate. Per questi pazienti più gravi, in particolare per quelli con poliposi nasale, recentemente sono stati proposti approcci con farmaci biologici, ovvero anticorpi monoclonali che bloccano direttamente i meccanismi immunologici che causano la malattia. Alcuni di questi farmaci hanno dimostrato una estrema efficacia nel ridurre l’estensione della rinosinusite cronica e dei polipi nasali, ridurre significativamente i sintomi e migliorare la qualità della vita dei pazienti; per questi motivi, alcuni farmaci biologici sono stati già approvati dalle autorità regolatorie americane ed europee per l’utilizzo nei pazienti con forme più gravi di CRSwNP e altri sono attualmente in fase di sperimentazione clinica avanzata.




  • Non è stato trovato alcun topic.
  • Devi essere connesso per creare nuovi topic.